Bullismo e Cyber-bullismo

E’ evidente:  non si conosce quanto sia difficile affrontare qualcosa quando non lo si vive in prima persona.

Oggi posso dire che la mia esperienza professionale si è arricchita, ed a farlo sono stati i racconti dei ragazzi. Li chiamiamo ragazzi, ma ci sono momenti in cui vivono situazioni che neppure noi adulti riusciamo a gestire.

E’ il caso oramai diffuso dei cd. atti di bullismo. Cosa spinge qualcuno ad essere Bullo? La risposta è quasi sempre la stessa: insoddisfazione, ignoranza, problemi in famiglia. Ebbene, i nostri ragazzi lo sanno che il bullo è un debole. Nonostante questo, continuano ad avere paura di lui. Il perchè è nella banale ma evidente difficoltà di fare gruppo. A chi piace sostenere una vittima? Le vittime non appaiono, non brillano, non vengono seguite da nessuno. Di conseguenza gli schieramenti sono due: l’omertà o l’affiliazione al bullo.

Qualcuno leggendo questo post penserà che il tema è sempre esistito, che i bulletti li abbiamo conosciuti tutti…la verità è che oggi le modalità di diffusione delle offese sono dinamiche, virali, incontrollabili. Una esplosione i commenti gratuiti che si susseguono sul web, corredati da faccine, foto e video.  Quale è stato il mio ruolo, allora.

Sono entrata in classe, tutti i giorni, ho guardato questi ragazzi negli occhi, ho raccolto le loro storie e, successivamente, porgendo loro il codice penale, ho rappresentato le norme trasformandole in fattispecie concrete.

Il diritto è la vita. Il diritto nella vita.

Parlare con loro di ingiuria, calunnia, lesioni personali è stato quasi un gioco. I ragazzi…terreno fertile di apprendimento. Formare loro è stato un grande privilegio, hanno metabolizzato le norme in maniera completa, comprendendone il valore e l’efficacia.

Un piccolo passo in avanti lungo la strada del dialogo. Il sapere, infatti, passa dalla parola. I nostri ragazzi dovrebbero avere qualcuno in più con cui parlare!

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...